Un territorio di pregio paesaggistico ed ambientale che esprime la volontà di valorizzare sempre di più la natura ed i suoi prodotti, volano di sviluppo e promozione. Agroalimentare in primo piano, in "vetrina" le eccellenze. Questo è stato l'obiettivo della Maratona dell'olio, alla quale aderiscono 10 comuni dell'Amerino, che ha esportato l'olio d'oliva e lo stile di vita che rappresenta a Bruxelles. Questo l'intento anche di Slow food, della Condotta delle terre dell'Umbria Meridionale, rappresentata da Monica Petronio, che anche quest'anno ha portato al Salone del Gusto di Torino numerosi produttori della zona, da Narni, Otricoli, Amelia, Montecastrilli, Giove ed Avigliano.

Slow food che si batte per il riconoscimento delle eccellenze, come quelle della "fava cottora" dell'amerino, presidio Slow. Per promuovere la filiera corta mercatini biologici a km 0, come quello, tra gli altri, che si svolge ad Amelia, al chiostro Boccarini, il sabato, dalle 8 alle 13, e come quello di Campagna Amica, a cura della Coldiretti, ad Amelia, la prima e la terza domenica del mese, in piazza XXI Settembre e in viale dei Giardini.

Corriere dell'Umbria Mercoledì 28 Novembre 2012




0 commenti

Cerca su Amelia Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione