Avigliano UmbroAvigliano Umbro nasce come comune nel 1975. Le sue origini sono molto più antiche: le prime testimonianze storiche risalgono intorno agli inizi dell'anno 1000. Il paese sorge sul colle di San Rocco circondato da un panorama boschivo che in ogni stagione dell'anno offre spettacoli di incontaminata bellezza. Il paese è stato ristrutturato in modo sapiente e conserva il suo aspetto originario. Il centro storico si snoda intorno a una moderna torre merlata, mentre il torrione cilindrico è dell'epoca medioevale. Tra le cose da vedere, troviamo alcuni imortanti edifici:
  • Il teatro Liberty, costruito nel 1928, ospita da allora eventi musicali, spettacoli e anche convegni. La facciata è in stile liberty.
  • La Chiesa della S.S.Trinità (prima metà del XVII sec.), con dipinti e affreschi di pregio, come la Madonna del Rosario tra San Giovanni Evangelista, San Domenico, Santa Caterina e Santa Cecilia di Andrea Polinori; gli affreschi di Bartolomeo Barbiani da Montepulciano (xvii sec.), che rappresentano Sant'Antonio Abate e la Conversione di San Paolo (1640); di ignoto autore (xvii sec.) Madonna con S.Antonio da Padova e S.Barbara.
Appena fuori dal paese, a tre km circa, si trova la località Dunarobba, dove sono da visitare l'omonima Fortezza e la Foresta Fossile, noto sito paleontologico a livello mondiale.
La Foresta è formata da circa 50 tronchi di sequoie pietrificate, nate più di 1.200 mila or sono sulle rive del lago Tiberino. Accanto alla foresta si trova il Museo Prestorico, visitabile durante tuttto l'anno. La visita alla foresta è consentita solo se accompagnati da personale incaricato.
Le visite partono dal Centro di Paleontologia Vegetale della Foresta Fossile di Dunarobba, a Dunarobba, località Casacce, dal piazzale di accesso della Foresta.


Visualizzazione ingrandita della mappa



0 commenti

Cerca su Amelia Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione