"Mattia Giurelli migrante tra Porchiano e Paterson"

Biblioteca comunale sala "L. Conti Palladini
venerdi 30 aprile h. 9.30
Mattia Giurelli, migrante tra Porchiano e Paterson

Questo il titolo della giornata di studi promossa venerdì 30 aprile 2010 dal Comune di Amelia insieme alla Provincia di Terni e alla Regione Umbria, sotto il coordinamento scientifico dell'Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea.
La giornata muoverà attorno alla figura del porchianese Mattia Giurelli, nato e morto nella sua terra (1897-1979) ma con al centro l'esperienza di ben 56 anni trascorsi da emigrante negli Stati Uniti.
Perché dedicare un'intera giornata di studi a un singolo emigrante? Perché la storia di Mattia, nei trent'anni che sono seguiti alla sua morte, si è fatta, nella comunità locale di appartenenza, memoria collettiva. Ad interrogarsi sulle ragioni di questo legame, che vive oggi nel territorio amerino ma si è costruito nell'esperienza universale del viaggio migratorio, sono stati chiamati studiosi di vaglia: americanisti, storici dell'emigrazione, storici sociali e della memoria.
Il significato itinerante e partecipato della biografia di Mattia viene restituito finanche nella logistica di questa giornata di studi, che si snoderà tra la Sala Conti Palladini di Amelia e la nuovissima Sala Civica di Porchiano del Monte, per terminare con una serata conviviale all'insegna del carro allegorico del Primo Maggio. L'ospitalità complessiva verrà sostenuta con il concorso dell'associazionismo che in questi anni più si è attivato per ricordare Mattia Giurelli: la Pro loco e il Dominio collettivo di Porchiano, l'Arciragazzi di Amelia.


Mattia Giurelli, migrante tra Porchiano e Paterson
Amelia-Porchiano, 30 aprile 2010

Ore 9,30, Biblioteca Comunale Sala L. Conti Paladini,

Saluti
Giorgio Sensini, Sindaco di Amelia
Alessandro Vestrelli, Dirigente servizio Rapporti Internazionali e Cooperazione Regione Umbria
Stefania Cherubini, Assessore alla cultura Provincia di Terni
Catia Monacelli, Direttore Museo regionale dell'emigrazione "Pietro Conti"


Ore 10,00, Apertura dei lavori
Alberto Sorbini, Direttore Isuc
Ragioni e finalità della giornata di studi su Mattia Giurelli

Antonio Canovi, Laboratorio Geostorico Tempo Presente, Reggio Emilia
Quando partì Mattia: considerazioni sulle filiere migratorie nel contesto'Amerino tra '800 e '900
Stefano Luconi, Università di Padova
Luoghi catalizzatori dell'emigrazione italiana di massa negli Stati Uniti: Pittsburgh e Paterson

Pausa

Elisabetta Vezzosi, Università di Trieste
Il sindacalismo rivoluzionario negli Stati Uniti e l'immigrazione italiana
Carlo De Maria, Università di Bologna
Attraversamenti: le biografie parallele di Mattia Giurelli e Alberto Guabello
Ore 13, pranzo Parco Mattia, Porchiano
Ore 14.30, Sala civica Porchiano
Il sogno di Mattia, film documentario a cura di Paolo Boccio, regista
Commento di Vanessa Roghi, Università "La Sapienza", Roma
Il ritorno di Mattia e la costruzione della memoria pubblica, tavola rotonda
Partecipano
Carla Pernazza, docente scuole superiori Amelia; Sandro Romildo, Arciragazzi Casa del Sole, Amelia; Fabrizio Bellini, assessore, Provincia di Terni; Marco Fincardi, Università di Venezia; Michele De Gregorio, ricercatore; Andrea De Santis, ricercatore; i compagni di Mattia di Porchiano
Coordina
Maria Grazia Ruggerini, LeNove studi e ricerche sociali, Modena-Roma

Ore 17.30, Conclusioni
Sandro Portelli, Università "La Sapienza", Roma



0 commenti

Cerca su Amelia Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione