Amelia Città solidale e sicura

Amelia
Città solidale e sicura
Giornata conclusiva del progetto
Venerdì 19 marzo 2010

La città più sicura con l'aiuto di tutti
La rete Prendiamoci per Mano

In adesione alla "Giornata Nazionale della Legalità", sono stati organizzati incontri informativi a conclusione del Progetto "Amelia Città Solidale e Sicura". Sono invitate le famiglie, i volontari delle associazioni, le persone più attente al benessere della comunità. Nei secoli passati le Mura millenarie e le cinte medievali dei Castelli nelle frazioni hanno costituito indubbia protezione e rassicurazione per le nostre comunità.
Nel contesto contemporaneo si è registrata ad Amelia la crescente preoccupazione sul rapido incremento degli episodi di gratuita violenza, bullismo, aggressività e vandalismo da parte di alcuni giovani.
A partire dal 2007 sono stati attivati pertanto interventi per una città più sicura con l'aiuto di tutti, di contrasto alle violazioni della legalità, del patrimonio pubblico e privato, ai comportamenti devianti, organizzando:
  • Il monitoraggio del territorio con la videosorveglianza.
  • Le azioni educative, di informazione e di cittadinanza attiva e solidale, rivolte ai bambini, ai ragazzi, ai giovani, alle famiglie.
Il Comune di Amelia con la Rete delle Associazioni Educative e delle Scuole tramite i Progetti "Educazione, Partecipazione, Sicurezza" e "Amelia, città solidale e sicura", hanno consolidato l'attenzione e l'impegno alla prevenzione del disagio giovanile per il superamento dei comportamenti devianti, a rischio di volgere progressivamente alla microcriminalità.
Insieme avevano già realizzato diverse esperienze dando vita nel 2004 alla Rete stessa, per promuovere la prevenzione del disagio e l'accompagnamento dei ragazzi in difficoltà, la cultura della pace, della memoria, della libertà e della democrazia.
Erano stati attivati percorsi annuali educativi, didattici nelle scuole e nel contesto delle associazioni, con la preparazione e la concreta organizzazione delle tre manifestazioni cittadine:
- Giornata della Pace, Ottobre
- Giornata della Memoria e dell'Olocausto, Gennaio
- Giornate della Liberazione, Aprile

Venerdì 19 Marzo - Incontri con i cittadini
ore 17.30 Biblioteca Comunale - Sala "L. Conti Palladini"
il Progetto Sicurezza
L'impegno della Rete Prendiamoci per Mano per la prevenzione del disagio e la cultura della solidarietà
Dott. Francesca Moroni Relazione del Gruppo di coordinamento della Rete
La dispersione scolastica nella provincia di Terni
Dott. Roberto Monetti Dirigente Ufficio Scolastico Provinciale
Gli interventi di prevenzione e di contrasto ai comportamenti devianti e di microcriminalità
Dott. Domenico Gregori Questore della Provincia di Terni
Il sistema di videosorveglianza Lan Wireless
Fausto Varazi Assessore Comunale - Pasquale Fieri Comandante VV.UU. Amelia
i percorsi della Scuola Primaria per una comunità solidale
Dott. Maria Grazia Pernazza Dirigente Scolastico
Le azioni della Scuola Secondaria per il contrasto della dispersione scolastica e la cittadinanza attiva
Prof. Emilia Tiranti Docente
Proposte ed esperienze di educazione alla legalità
Tommaso Sabatini Comitato Promotore Ass. Libera di Terni
Amelia, città solidale e sicura
Dott. Giorgio Sensini Sindaco di Amelia
Sono invitati all'incontro il Comando dei Carabinieri, della Finanza e il Corpo Forestale dello Stato
ore 20.00 Oratorio Maria Ausiliatrice
Legalità & Solidarietà
Cena sociale a cura delle Associazioni e delle Istituzioni Scolastiche
Il Ricavato verrà destinato a nuovi abbonamenti per la Biblioteca Comunale: le riviste "Animazione Sociale" - "Narcomafie" e pubblicazioni del Gruppo Abele Periodici

Attivato il sistema di videosorveglianza

Alla fine del 2010 saranno sei le telecamere attive.
Nell'ambito dei due progetti attuati dal Comune di Amelia e dalla Rete
Prendiamoci per mano, sono state installate quattro telecamere.
Altre due verranno installate prossimamente per il monitoraggio del territorio comunale: sia nel centro storico che in altre aree sensibili, parchi e luoghi produttivi.

I laboratori nelle scuole

Scuola Primaria Jole Orsini "Valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale" Finalizzato alla conoscenza, alla riqualificazione urbanistica anche con proposte da presentare in sede di Consiglio Comunale Aperto, alla lotta al vandalismo con manifestazioni varie.
"Con l'Aiuto di tutti alla larga dai pericoli"
Si sono svolti incontri nelle classi tesi alla promozione di momenti educativi e di familiarizzazione dei ragazzi con la polizia locale, per una più approfondita conoscenza delle regole della strada, dei diritti e dei doveri dei cittadini.
"Accoglienza & Solidarietà"
Ha visto la partecipazione a tutte le attività dalla Rete Prendiamoci per Mano.
"Giornata della Protezione Civile"
Il laboratorio ha promosso la conoscenza dei pericoli e di alcune regole per affrontarli, in collaborazione con Anci Umbria.
Scuola secondaria di 1° Augusto Vera "I nostri beni culturali"
Il Centro Storico perde sempre più pezzi della vitalità antica, rischiando la marginalità, determinando aree di disinteresse cittadino e abbandono, di possibile degrado urbano e delle relazioni sociali, non sono mancati episodi di devianza e vandalismo:
partendo dallo studio del Centro Storico sono stati individuati ambiti di competenza di classi,
di gruppi o di singoli alunni che procedono a:
- esplorazione diretta
- mappatura
- campagna fotografica
- schedatura ricerca
- studio di testi e fonti storiche
Si sono svolte visite guidate rivolte a scuole, cittadinanza, turisti.
Si sta realizzando inoltre la pubblicazione di un libro e la stesura della pianta della città con la localizzazione dei siti studiati.

"Educazione alla legalità"
Sono stati attivati 2 corsi rivolti agli alunni quattordicenni tenuti sia in orario curriculare che extra curriculare da insegnanti della scuola e da esperti esterni (autoscuole-ASL) Vigili a Scuola".
"Progetto Solidarietà"
Si sono realizzati interventi personalizzati attuati con fondi raccolti da privati e istituzioni (acquisto libri di testo, partecipazione gratuita o semi gratuita a visite e viaggi di istruzione).
"Progetto integrazione alunni stranieri"
Si è sostenuto l'apprendimento della lingua italiana all'arrivo in Italia e l'impegno a determinare condizioni di inserimento, le migliori possibili nel gruppo classe.
Istituto I.I.S.C.I.
i Rappresentanti degli studenti dell'Istituto hanno partecipato attivamente alle riunioni del Tavolo Interistituzionale e Interassociativo del Progetto Sicurezza: ciò ha costituito una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva e responsabile. Alcuni gruppi di studenti hanno curato la realizzazione di materiali cartacei e multimediali per le manifestazioni cittadine di cui sono stati promotori oltre che partecipanti, insieme alla Rete
Prendiamoci per Mano.
"Impegno per la legalità e la lotta a tutte le mafie"
Alla fine del precedente anno scolastico, promossa dall'I.I.S.C.I di Amelia, in collaborazione con la sezione soci Unicoop Tirreno Valnerina, si è svolta una importante conferenza sul tema.
La riflessione sulle vie per la lotta a tutte le mafie - e a tutte le forme di violenza e sopraffazione
- ha offerto lo spunto anche per attuare i necessari collegamenti con il tema cittadino della sicurezza urbana e dei comportamenti devianti, verso la microcriminalità.



0 commenti

Cerca su Amelia Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione