Palio degli Asini ad Alviano

Si terrà un nuovo palio medievale domenica ad Alviano. Si tratta del "Palio degli asini", manifestazione che va ad aggiungersi alle tante altre che danno colore storico all'Umbria.
Il torneo medievale si terrà nei pressi del restaurato castello di Alviano, a partire dalle ore 15,30.
Prima della gara si svolgerà la rievocazione, che trae origine da un fatto storico realmente esistito.
Si tratta della
"donazione delle terre al popolo alvianese."
A compiere questo grande gesto di generosità fu la famiglia degli Alviano, la stessa che costruì il castello, la stessa che diede i natali al grande Bartolomeo d'Alviano (uno dei più importanti e famosi capitani di ventura del Rinascimento), la stessa che infine diede nome alla cittadina.
Accadde che la famiglia degli Alviano, un tempo potentissima, una delle più influenti in Umbria, donasse alcune sue terre a quel popolo che essa stessa governava.
Si tratta di uno dei primi esempi di comunanza agraria, di dominio collettivo. Oggi queste proprietà condivise sono una realtà molto diffusa, ma durante il medio evo erano un fatto eccezionale.
Il popolo non era quasi mai padrone di niente. Per cui il gesto degli Alviano vale la pena di essere ricordato e rievocato. La festa medievale è stata realizzata dall'amministrazione comunale e dall'associazionismo locale (Pro-Loco e Parco Fluviale) per dare risalto all'opera di restauro del castello di Alviano, che nel 2004 era andato a fuoco.
Per riparare quei danni sono stati spesi oltre un milione di euro. Dopo l'inaugurazione istituzionale, che avverrà sabato, ci sarà un programma di iniziative domenicali che partiranno alle ore 9.
Ci sarà una visita guidata alla scoperta dei tesori di Alviano. Si parte dal borgo e si continua con la chiesa parrocchiale, le casette di creta e la villa di Pupigliano.
Alle 14 è prevista l'apertura degli espositori nel borgo: arti, mestieri, sapori di un tempo. Alle ore 19, dopo il palio e l'esibizione di vari gruppi storici, ci sarà il banchetto di chiusura con canti e balli antichi.
Per tutta la durata della festa funzioneranno dei punto di ristoro denominati "Il frantoio" e "Taverna focaccia e vino."



0 commenti

Cerca su Amelia Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione