Le cinque contrade di Amelia potrebbero scendere a quattro. É a rischio di scomparsa proprio una delle più rappresentative, quella di Croce di Borgo, "Crux Burgi" in latino.
La contrada non ce la fa più ad andare avanti. Mancano volontari, mancano le risorse necessarie. Insomma, non ci sono abbastanza contradaioli. Crux Burgi, pur essendo una contrada che annovera molti premi e una grossa tradizione, può contare su un territorio assai limitato dove attingere proseliti.
All'interno del centro storico la contrada è abbastanza estesa, ma fuori le mura, dove abita la maggior parte degli amerini, copre solo un piccolo spicchio di territorio.
Essendo una contrada centrale (è quella che occupa il vecchio borgo mercantile), si estende fuori le mura in un'area a ridosso del centro storico.
Con gli anni, e con l'espansione di Amelia in quartieri periferici, la contrada Crux Burgi, a differenza di altre, non ha visto allargare il proprio abitato.
Può quindi pescare su un numero limitato di contradaioli. Non c'è ricambio di volontari all'interno della contrada, e per qualcuno che se va (per sopraggiunti impegni, per stanchezza, o per altro) non ci sono nuovi soggetti che subentrano.
Il priore e alcuni contradaioli storici hanno così alzato bandiera bianca. Non ce la si fa più. Gli impegni per una contrada sono crescenti, e la manifestazione del Palio dei Colombi vuole giustamente fare sempre più e meglio.
Crux Burgi è così al grido d'allarme. O si rifonda la contrada con la partecipazione di un grosso numero di volontari motivati, oppure si dovrà fare a meno in futuro del rione dai colori rosso-blu.
Il priore uscente, Marino Zara, ha scritto una lettera, rivolgendosi alla città:
"Si comunica che il consiglio direttivo della contrada Crux Burgi, a seguito delle dimissioni del priore e di alcuni consiglieri, del mandato già scaduto nell'ottobre 2007 e della mancata partecipazione da parte dei contradaioli alle attività della contrada stessa, non ha più la capacità e le forze necessarie per proseguire a svolgere il mandato.
Come ultimo atto il consiglio direttivo ha indetto un'assemblea straordinaria per il giorno 2 ottobre alle ore 21 presso la sala Boccarini.
Si invitano i contradaioli e coloro a cui stanno a cuore le sorti della contrada Crux Burgi a partecipare all'assemblea, proponendosi di collaborare ai diversi livelli dell'organizzazione (consiglieri, collaboratori, costumanti, sartoria, cucina, eccetera)"




0 commenti

Cerca su Amelia Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione