Approvata mediante una delibera la nuova destinazione d’uso dell’attuale plesso ospedaliero di Amelia, che verrà soppiantato dal futuro ospedale comprensoriale di Narni e Amelia, che sorgerà in località Cammartana. Una destinazione d’uso, prima riguardante i “servizi” e che ora si trasforma in “struttura ricettiva o residenziale”.
La variazione di destinazione d’uso è stata infatti approvata all’unanimità nella seduta del consiglio comunale di martedì.
Una nuova destinazione d’uso che porta con sé un valore aggiunto. Vista la sua valenza commerciale, nel settore della ricettività dunque, contribuirà anche ad aumentare il valore economico dell’immobile in questione.
Un plus dal quale trarrà beneficio l’azienda ospedaliera. I beni degli attuali ospedali infatti, sia di Amelia che di Narni, dovranno essere inseriti nel programma di vendita per finanziare il nuovo ospedale unico, con ipotesi di vendita di queste strutture. L’azienda ospedaliera dovrà anche vendere l’edificio che attualmente ospita l’ospedale di Narni, più un’azienda agricola di sua proprietà.
E nei primi mesi del prossimo anno si arriverà al bando di gara per l’esecuzione dell’opera. L’amministrazione comunale amerina, anche nella seduta consiliare di martedì, ha voluto confermare la sua totale convinzione riguardo alla validità del progetto del nuovo ospedale.
Una determinazione che vuole giungere fino alle voci polemiche che si erano sollevate in passato, ed anche agli esponenti politici ternani. L’azienda ospedaliera, di concerto con la Regione, procederà poi in base al piano di finanziamento. Intanto in consiglio comunale è stato deliberato all’unanimità che l’attuale ospedale amerino diventerà una struttura ricettiva-residenziale

Valeria Trombetti dal Corriere dell'Umbria




0 commenti

Cerca su Amelia Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione